Home Chi siamo Contatti Cerca nel sito Mappa del sito Link utili

Attività scientifica e culturale

Centro di documentazione

Le riviste

Didattica

ENZO ANGELI

Intervistato al Tolentino, il 23 e 24 marzo 2009. Durata 8h. 48mn.Enzo Angeli e Nunzia Cavarischia VEDI L'INTERVISTA IN ISTITUTO.
Sarnano 19 luglio1928. Subito dopo l’8 settembre a soli 15 anni, insieme al fratello Luigi, da Tolentino si spostò verso l’interno, prima a Camerino e poi a Serrapetrona, dove seppe da Don Nicola Rilli che era stato costituito un gruppo partigiano a Carpignano. I due decisero di unirsi alla banda di Carpignao creata da Pacifico Nerpiti e che poi divenne gruppo Montalto e poi Gruppo 201 volante. Il Gruppo 201 operava lungo la Statale 77 da Tolentino a Muccia, infatti nell’intervista racconta di azioni e spostamenti nei seguenti luoghi: Serrapetrona, Carpignano, Montalto, San Maroto, Fiungo, Borgiano, San Marco, San Lorenzo, Poggio, Fiastra, Cicconi, Fiegni, Tolentino, Collemese, San Ginesio, Piani Di Peda, Valcimarra, San Liberato, Col Di Pietra, Monastero. Nell’intervista racconta o fa riferimento a: Luigi (fratello), Ida (madre e Staffetta), Pacifico Nerpiti, Renzo Tombolini, Feltre Bartocci (Commissario Politico), Lapo, Giorgio Golinelli, Lucio, Teo, Dante, Hans, Marcello, Compagnucci, Gesne, Nello Salvatori, Stanislao Starkel, Umberto Biaggi (Commissario Politico), Nando Venanzetti, Fedro Buscalferri, Livio Cicale’, Giuseppe Biagiotti, Radames Casadidio, Albo Damiani, Peter Ivanovich, Francessco Saverio Bezzi, Giovanni Cavarischia, Nunzia Cavarischia (Staffetta), Olga Moscoviz, Gianmario Fazzini, Ducentini, Franco Belfiore, Giacomo Saputo, Marino Cardinali, Aroldo Ragaini, George, Arcibald, Adelino Farabollini, Marino Lucentini, Emanuele Lena (Comandante Acciaio), Antonio Claudi’ (Comandante Toto). Dopo la liberazione di Tolentino a cui partecipò, entrò nel Cil all’interno della Divisione Friuli, ricevette una formazione della durata di circa una settimana per divenire pattugliatore, soldato preposto alla bonifica del territorio dalle mine nemiche. Sul fronte del Senio partecipò allo sfondamento delle linee tedesche. La cittadina di Brisighella conferì la cittadinanza onoraria a tutti coloro che avevano fatto parte della Friuli. Partecipò alla liberazione di Bologna. Cittadino onorario di Tolentino.

Genera pagina pdf